Graco Inc.

Un applicatore di PFP certificato da Jotunsceglie XM PFP

Van der Ende è uno dei principali specialisti olandesi nella protezione dell'acciaio dalla corrosione. Fondata nel 1929, questa azienda familiare ormai giunta alla terza generazione è una delle ultime ancora operanti nel settore. Le sue attività sono prevalentemente incentrate su progetti industriali e infrastrutturali, quali immensi serbatoi di stoccaggio e installazioni complesse nell'industria di trasformazione oppure strutture per la protezione dall'acqua e ponti ferroviari e stradali. Di recente l'azienda olandese ha ottenuto la certificazione di Jotun quale applicatore PFP (Passive Fire Protection, protezione passiva antincendio) per il materiale Jotachar. Per ottenere la certificazione, Van der Ende ha scelto la macchina XM PFP di Graco per l'applicazione del materiale. 

Monitoraggio di tutti i parametri

Il test conclusivo è stato eseguito presso Van der Ende (Barendrecht, Paesi Bassi) alla presenza di Jotun e Graco impiegando il materiale Jotachar con la macchina XM PFP. Il test non ha evidenziato errori e si è concluso con risultati ottimi. Van der Ende ha monitorato tutti i parametri applicativi (pressione, temperatura, lato A, lato B, flessibili riscaldati) per verificare che la macchina XM PFP spruzzasse sempre con il giusto rapporto, cosa che è effettivamente accaduta. Alla dimostrazione ha presenziato parte del personale di British Petroleum, che è rimasto molto colpito dai risultati e da come la macchina misura ogni singola fase dell'applicazione.

Rapporto di miscelazione variabile

Van der Ende ha in programma alcuni progetti di protezione passiva antincendio a Rotterdam. L'azienda ha scelto la XM PFP di Graco perché è una macchina affidabile con rapporto di miscelazione variabile e registrazione dei dati, utili per monitorare il materiale spruzzato e fornire informazioni all'utilizzatore finale. "Grazie alla macchina XM PFP possiamo fare offerte per i progetti indicando diversi materiali PFP senza modificare le specifiche tecniche della macchina". Il consiglio da specialista di Oscar Van der Ende è di "spruzzare sempre con il giusto rapporto evitando così il rischio di errori umani".