Graco Inc.

Ristrutturazione del tetto di un complesso polifunzionale

Il tetto dell'arena polifunzionale “Spodek” è stato recentemente ristrutturato e rivestito con uno strato di poliurea al fine di renderlo impermeabile.

Il complesso "Spodek" è una delle arene polifunzionali più grandi e apprezzate di Katowice (Polonia) e in ambiti non ufficiali viene utilizzato come logo della città. La caratteristica immagine dell'arena è infatti riprodotta su poster e cartoline. La struttura presenta una forma a disco che le conferisce un aspetto del tutto originale. In passato l'arena ha ospitato importanti eventi sportivi e concerti di grandi nomi della musica come Metallica, U2, Eric Clapton, Iron Maiden, Sting, Genesis, Boney M e molti altri.

23,5 tonnellate di poliurea su una superficie di oltre 11.000 m²

La struttura principale del complesso Spodek necessitava di ristrutturazione. L'obiettivo primario era eliminare i dischi contenenti amianto, un'operazione che prevedeva anche la sostituzione del rivestimento del tetto. Nella fase iniziale dei lavori sono stati rimossi diversi strati della membrana di copertura e pannelli di polistirene. Successivamente, sono stati rimossi i pannelli che presentavano su entrambi i lati un rivestimento di amianto a sua volta ricoperto di polistirene. Rimossi questi pannelli, si è proceduto con l'installazione di nuovi pannelli sandwich contenenti poliuretano, al fine di garantire l'isolamento termico del tetto. Lo strato esterno è costituito da un pannello di lamiera coperto con uno strato di vernice a base di poliestere. Il tutto è stato infine rivestito con una membrana di poliurea che costituisce una perfetta finitura idrorepellente. Considerata la natura della struttura del tetto, la poliurea applicata doveva presentare proprietà di allungamento del 600%. In totale, sono state spruzzate 23,5 tonnellate di poliurea su una superficie di 11.000 m².

Risparmio di carburante di oltre il 40%

L'appaltatore era un consorzio tra OLMARK Myslowice e TRANSCOM di Katowice. La poliurea applicata sulla superficie del tetto è stata spruzzata utilizzando il sistema integrato Graco Reactor E-XP2i dotato di pistola Graco Fusion AP e ugello di dimensioni 4242. L'utilizzo del sistema integrato Reactor per il lavoro di spruzzatura ha comportato diversi vantaggi: non è stato necessario disporre di una fonte di alimentazione, grazie al generatore integrato nel Reactor; si è registrato un ridotto consumo di carburante, grazie alla gestione del sistema di riscaldamento; per un'applicazione nel mese di ottobre sono stati utilizzati 4 - 4,5 litri all'ora, invece dei normali 8 litri all'ora; il sistema di gestione del riscaldamento ha consentito un risparmio di carburante del 40-50%. È stato inoltre possibile monitorare il processo di spruzzatura attraverso il pannello di controllo principale e il pannello remoto supplementare utilizzato dall'operatore della pistola. L'intero processo è stato infine archiviato su chiavetta USB per poter monitorare il reporting dei dati.