Come ridurre i costi di manutenzione della tua linea d'imballaggio

Scopri i vantaggi di un sistema tank-free rispetto a un sistema con serbatoio

Gli arresti involontari di una linea d'imballaggio sono un incubo. Passare da un sistema convenzionale con serbatoio a un sistema hot-melt tank-free consente di eliminare il rischio di onerosi arresti della linea e ottenere maggiori tempi di operatività.

Dover arrestare la produzione per pulire o sostituire i componenti intasati o rotti aumenta notevolmente i tempi di fermo macchina. La produttività crolla e i costi di manutenzione s'impennano. Quattro sono le ragioni principali che richiedono la pulizia o la sostituzione dei componenti:

  • carbonizzazione, o bruciatura, dell'adesivo
  • modifiche manuali alle impostazioni di pressione sul sistema hot-melt
  • durata e tipo degli applicatori utilizzati
  • numero eccessivo di arresti per manutenzione reattiva

I sistemi tank-free affrontano molto meglio questi problemi rispetto a quelli con serbatoio, minimizzando gli eventi di fermo macchina e i costi di manutenzione.


Ridurre la carbonizzazione, o bruciatura, dell'adesivo

Quando si utilizzano sistemi con serbatoio, capita spesso di notare la presenza di materiale carbonizzato sui lati del serbatoio o di grumi di adesivo galleggianti al suo interno: questo aumenta la probabilità di onerosi arresti della linea. Questi problemi si verificano perché grandi quantità di adesivo (almeno quattro litri) vengono conservate ad alta temperatura per periodi prolungati. Questo succede principalmente a causa dei lunghi tempi di riscaldamento della macchina (+/- 40 minuti), ed è in parte giustificato dalla superficie di fusione assai ridotta, ma principalmente dall'assenza di un sistema automatico di ricarica.

Scegliere un sistema tank-free come InvisiPac di Graco consente di eliminare tutti questi rischi di produzione. Il sistema InvisiPac è privo di serbatoi e fonde solo l'adesivo richiesto. In altre parole, riscalda solo la quantità di adesivo hot-melt effettivamente necessaria. Questo garantisce che il materiale entrato per primo nel sistema sia anche il primo ad essere erogato. Questo approccio "il primo che entra è il primo che esce" consente di eliminare la carbonizzazione e gli intasamenti degli ugelli, risolvendo sul nascere qualsiasi rischio di arresti della linea e riducendo notevolmente i costi di manutenzione e dell'adesivo.

Evita le fluttuazioni di viscosità

Nei sistemi con serbatoio, l'adesivo resta ad alta temperatura per periodi prolungati. Quando il livello del serbatoio si abbassa, gli operatori riempono il serbatoio al livello massimo con adesivo freddo, raffreddando l'adesivo fuso ancora presente e aumentando la viscosità del materiale.

All'aumentare della viscosità, l'erogazione del materiale è più lenta del solito. Per compensare tale lentezza, solitamente gli operatori aumentano la pressione del sistema. Spesso però dimenticano di riabbassarla, una volta che la viscosità sia tornata a valori più bassi. Questo aumenta i consumi di materiale e sottopone a sollecitazioni eccessive tutti i componenti, riducendone la durata.

Il sistema InvisiPac Tank-Free lavora in base al principio "il primo che entra è il primo che esce". Non essendoci serbatoio, l'adesivo che viene fuso ha sempre la stessa viscosità. Non c'è quindi alcuna necessità di regolare le impostazioni del sistema, né di verificare che la pressione non sia eccessiva.

Usa applicatori senza zone morte

L'intasamento degli ugelli è un problema molto oneroso. Purtroppo, si verifica fin troppo spesso sulle linee di produzione. Viene solitamente considerato un problema normale nelle applicazioni hot-melt, ma se vi dicessimo che è risolvibile?

I collettori degli applicatori InvisiPac sono progettati in modo da eliminare qualsiasi zona morta. Questo significa che non ci sono aree dove si possa accumulare materiale carbonizzato, eliminando quindi anche la possibilità di intasamento. In altre parole, passare da un sistema convenzionale con serbatoio a un sistema hot-melt tank-free consente di eliminare il rischio di onerosi arresti della linea e garantire maggiori tempi di operatività.

Trasforma la manutenzione reattiva in manutenzione proattiva

Infine, ha senso trasformare la manutenzione reattiva delle apparecchiature hot-melt in processi di manutenzione proattiva. Si tratta sicuramente dell'approccio migliore per garantire tempi di operatività massimi.

I sistemi InvisiPac hanno un dispositivo di tracciatura del materiale incorporato che indica i consumi di adesivo. Questo facilita la programmazione degli arresti per manutenzione, in base alla quantità di adesivo utilizzata dal sistema. È inoltre possibile programmare il sistema con dei promemoria, che segnalino quando è necessario procedere alla manutenzione preventiva dopo l'esecuzione di un certo numero di cicli di lavorazione.

Se desideri una consulenza sulla configurazione ottimale delle apparecchiature per eliminare tutti questi rischi dalla tua linea d'imballaggio, contatta gli specialisti Graco. Saremo lieti di aiutarti.

La parola ai tecnici

La sua privacy è molto importante per Graco. Non venderemo le sue informazioni ad altre aziende. Tuttavia, per servire al meglio le sue esigenze, le sue informazioni potrebbero essere condivise con i partner distributori di Graco. Per dettagli, visualizzi la nostra Direttiva sulla privacy.