Costo della pulizia e della manutenzione di un sistema hot-melt

Evita i tempi di fermo macchina imprevisti e il costo delle parti di ricambio grazie a un approccio proattivo alla manutenzione

Mantenere il tuo sistema hot-melt pulito e operativo è una sfida. I sistemi con processo di fusione basato su un serbatoio hanno un approccio reattivo, che causa continue problematiche dovute alla carbonizzazione dell'adesivo. Una manutenzione proattiva con spurghi regolari del sistema contribuisce all'eliminazione dei tempi di fermo macchina e riduce i costi.

Qualsiasi responsabile di produzione e manutenzione desidera mantenere in funzione le proprie unità produttive il più a lungo possibile. I problemi di produzione causano tempi di fermo macchina imprevisti, che a loro volta determinano costi di manutenzione non pianificati, periodi di temporanea inoccupazione del personale ed eventuali carenze delle scorte.

Manutenzione reattiva del sistema hot-melt

Per le applicazioni di imballaggio a fine linea, sono solitamente le esigenze di produzione a richiedere un certo impegno per la manutenzione dei sistemi di incollatura hot-melt. Tenere a bada la carbonizzazione degli adesivi nei sistemi hot melt con serbatoio è una battaglia costante. Eventi di manutenzione di tipo reattivo come questi generano spesso onerosi tempi di fermo macchina, durante i quali i responsabili della manutenzione devono spedire d’urgenza le parti di ricambio durante la notte nonché organizzare l'arrivo di tecnici specializzati che rimettano in funzione la linea d’imballaggio.

Il rischio di trascurare la manutenzione

Se il sistema è stato trascurato troppo a lungo, non basterà spurgare il sistema e sostituire il filtro. Non di rado, un sistema hot-melt richiede uno smontaggio completo. I singoli componenti devono essere sostituiti o immersi in olio caldo, per rimuovere le incrostazioni carbonizzate dai punti inaccessibili che non possono essere sottoposti a flussaggio. Una volta completata l’operazione, il sistema viene riassemblato sostituendo le guarnizioni e procedendo a una nuova taratura.

I vantaggi di un approccio proattivo

Sviluppare un processo di manutenzione proattivo sulle apparecchiature hot-melt è il modo migliore per massimizzare i tempi di operatività dell’impianto. Le strutture più grandi, in cui sono in funzione 10-15 linee, se non di più, devono poter contare su un processo proattivo di manutenzione regolare che mantenga in funzione tutte le linee. Tali strutture dispongono spesso di personale dedicato che si occupa di pulire e spurgare il sistema hot-melt secondo un ciclo prestabilito.

Video: I costi di manutenzione del sistema hot-melt

 

Pulizia del serbatoio e degli ugelli hot-melt

I costi degli interventi di manutenzione reattiva sono notevoli, ma anche la manutenzione proattiva di un sistema hot-melt presenta costi misurabili. Ogni spurgo del sistema presenta diverse voci di costo:

  • Sprechi di adesivo dovuti allo spurgo del sistema hot-melt – fino a 4,5 kg (10 lbs) per i sistemi dotati di serbatoi più grandi
  • Detergenti (paraffina, olio di arachidi, olio vegetale) - per rimuovere il materiale carbonizzato incollato alle pareti del serbatoio di fusione, dei tubi e degli applicatori
  • Tempi di fermo macchina – un'adeguata rimozione dell'adesivo carbonizzato dal sistema può richiedere più cicli di pulizia con nuovo detergente
  • Parti di ricambio - tra cui nuovi filtri, nuovi ugelli e nuove guarnizioni
  • Manodopera - personale interno per la pulizia del sistema o tecnico specializzato esterno

Queste operazioni di pulizia richiedono inoltre un certo tempo, con l'intera linea ferma. Lo spurgo efficace di un sistema di incollatura hot-melt con serbatoio richiede in media dalle quattro alle sei ore, inclusa la pulizia del serbatoio, dei tubi e degli applicatori, nonché la sostituzione dei filtri, delle guarnizioni e degli ugelli. Per quanto elevati, questi costi sono comunque inferiori ai costi di un intervento di manutenzione reattiva.

Quanto costa l’adesivo carbonizzato

Scarica l’infografica

Con quale frequenza è necessario eseguire la manutenzione?

È consigliabile attenersi sempre al programma di manutenzione suggerito dal produttore dell’apparecchiatura. Tuttavia, la frequenza della manutenzione sui sistemi hot-melt dipende spesso dalla specifica applicazione, dall’ambiente di produzione e dalle apparecchiature hot-melt utilizzate sulla linea stessa.

Ad esempio, un’azienda produttrice di scatole per prodotti contro pulci e zecche che usa un sistema hot-melt con serbatoio richiede l'esecuzione dello spurgo ogni tre mesi. Questa struttura lavora solo quattro giorni alla settimana con un consumo relativamente basso (pari a 270 kg [600 lbs] di colla all'anno). L’ambiente in fabbrica è pulito, con una quantità non eccessiva di polvere di carta o altri contaminanti significativi. In assenza dei più comuni fattori di contaminazione, sono il sistema stesso e il controllo della temperatura dell’adesivo a determinare una tale frequenza di manutenzione.

 

 


 

Manutenzione Infographic

La parola ai tecnici

La sua privacy è molto importante per Graco. Non venderemo le sue informazioni ad altre aziende. Tuttavia, per servire al meglio le sue esigenze, le sue informazioni potrebbero essere condivise con i partner distributori di Graco. Per dettagli, visualizzi la nostra Direttiva sulla privacy.